Vota le ragazze più bone del web
Vuoi raccontarla a
qualcun'altro?
www.prendiloperilculo.com
SEGNALA UN SITO AGGIUNGI NUTILLA FRA I TUOI PREFERITI CONTATTA LO STAFF
Siamo in 127
» HOME

» PAUSACAFFE'
· GameBox
· La Sai l'Ultima su?
· I Test(icoli)
· Gli Scherzi on-line
· Oroscopo


» PAZZOWEB
·VideoFun
·Immagini Pazze
·Notizie Pazze
·Sfondi Pazzi


» COM.(M)UNITY
·La Messaggeria
·Chat-ti-amo


» UTILITY
·Utility-Desktop
·Buoncompleanno
 Cards

·Bad Cards


» ADULT ZONE

» WEBMASTER


FILMISSIMI
Comodamente davanti
al tuo PC goditi questi bellissimi films hardcore della durata di circa 30 minuti.


FACCIAMOLO COSI'
In quale posizione preferisci fare sesso?
Scegli la tua, vota e lascia un commento...!


ADULT TV
La Tv hardcore
con 9 canali e una programmazione
24ore non stop


WEBCAMS
Bellissime ragazze si spogliano davanti la loro webcam

Ragazza si fa un ditalino in mezzo alla strada


Sexy
Cartoons

Mamma e figlia non ne perdono una...
» Una a caso:
Perche' il sesso assomiglia molto al bridge? Perche' non c'e' bisogno di avere un partner se hai una buona mano. ...[continua]


Nutilla on Facebook


Home > Adult Zone > Racconti Erotici > Esibizionismo


  
 RACCONTI EROTICI

» esibizionismo
inviato da: jolanda
Letto 14.077 volte
Al 161° posto in questo momento con 313 voti.
Hanno votato in 24 giorni 82 amici (35 donne e 47 uomini).


 

L'esibizionismo per come lo intendo io non è il mostrare spudoratamente  in pubblico culo tette e quant'altro, ma il piacere cerebrale della provocazione per mezzo del  proprio corpo. L'esibizionismo è cogliere un particolare momento di una situazione assolutamente normale e trasformarlo in qualcosa di  eccitante e trasgressivo, mostrandosi in atteggiamenti inconsueti, senza essere volgare e rendere partecipe di tutto ciò persone che non si conosono.
Sono nata nel 1972, mi sono sposata felicemente a 25 anni con un uomo che asseconda ogni mio capriccio.

.....Tutto ebbe luogo un sabato sera di fine maggio del 2003, quando, all'uscita di un locale per sole coppie  in cui passammo la serata, io e mio marito, mano nella mano ci siamo diretti  verso il parcheggio. Il parcheggio si trova poco distante dal locale e lo si raggiunge da un marciapiedi che costeggia la statale. Data l'ora; erano circa le 02:00 del mattino, il quartiere era deserto, così come deserta era la strada che attraversa in parte quella località illuminata di giallo dai lampioni . La curva buia ad un tratto si accese; i fari di un autoveicolo seguiti dal rumore del motore apparvero all'improvviso venendoci incontro.
Non so cosa mi spinse a farlo, forse l'euforia della serata, forse il mio inguaribile esibizionismo, o il desiderio di provocazione, oppure cercavo l'ennesima conferma della complicità di mio marito; appena mi resi conto che la vettura di li a poco ci avrebbe affiancato per proseguire nella sua direzione abbracciai  il mio consorte girando le spalle alla carreggiata, e gli dissi:
«Alzami la gonna».
Lui rimase per un attimo perplesso; io gli ripetei:
«Dai alzami la gonna dietro».
Capì subito cosa mi stesse balenando per la testa e mi rispose:
«Un attimo, l'auto è ancora lontana».
Qualche istante dopo, obbedendo alla mia richiesta mi sollevò la minigonna, mettendo in mostra il mio corpo dai piedi all'altezza dei fianchi. Quella sera indossavo un vestitino intero in seta fantasia con spalline sottilissime e gonna plissettata, un perizoma rosa confetto con inserti in pizzo a tema floreale e un paio di décolletées in tessuto e pelle.

Sentii il rumore del motore sopraggiungere alle mie spalle e poi all'improvviso decelerare; quindi chiesi a mio marito:
«Cosa fanno?».
«E' un furgone». Mi rispose. «E si sta fermando». Aggiunse.
Per un attimo fui presa da paura, pensai che se fossero stati tre o quattro malintenzionati le cose avrebbero potuto prendere una brutta piega; presi mio marito per la mano e gli dissi:
«Dai andiamo».
Lui, avendo visto che sul furgone c'era una sola persona e che non avrebbe costituito un pericolo, replicò con un tono autoritario:
«Hai iniziato il gioco....ora continui a giocare».
«Ti prego andiamo, ho paura!». Lo supplicai; ma lui rimase fermo a fissare il veicolo.

Guardando alla mia sinistra vidi l'automezzo fermo a circa 30 metri da noi, in quell'istante le luci bianche della retromarcia si accesero e un attimo dopo con una veloce manovra ci raggiunse fermandosi sul lato della strada. La mole del furgone impediva la visuale verso il posto di guida, ma sentii distintamente la portiera aprirsi e successivamente chiudersi, subito dopo vidi sbucare dal fianco posteriore un tipo sui quarant'anni in jeans e maglietta che con passo deciso venne verso di noi. Prima ancora di essere raggiunti mio marito si rivolse a lui chiedendogli:
«Ti serve qualcosa?». Lui replicò:
«No!...Pensavo...ho visto che...lei...me l' hai fatta vedere così...e quindi... credevo che...».
«Non farti strane idee, mia moglie ha solo voluto farti vedere il culo». Replicò il mio lui sorridendo.
«Allora fammelo vedere bene il tuo culetto». Disse lo sconosciuto rivolgendosi a me spudoratamente. Mio marito cercò i miei occhi e con lo sguardo e un cenno del capo sembrava volesse ripetermi: «Hai iniziato il gioco...ora continua a giocare».
Tranquillizzata dal clima scherzoso venutosi a creare, sorrisi ad entrambi, roteai su un fianco sporgendo un'anca, sollevai completamente la mini, mi chinai leggermente in avanti e sculettando chiesi all'uomo:
«Ti piace il mio perizoma?».
«Mi piace tutto quello che vedo». Fu la sua risposta, e si avvicinò ulteriormente a me.
«E il mio delfino ti piace?». Così

dicendo mi rigirai di fronte con la gonna sollevata, e abbassando quel tanto che bastava il bordo superiore del perizoma mostrai il mio tatuaggio sull'inguine e parte del pube.
Sembrava avesse visto la Madonna!
«Che figa!». Furono le sue parole. Allungò una mano mi sfiorò le mutandine come per spostarle. «Abbassa ancora un po'». Mi disse con un filo di voce. «E' tardi devo andare». Replicai, e mi ricomposi abbassando la mini e riassumendo quell'aria da signora per bene che mi si addice. 

Mio marito nel frattempo si era diretto al parcheggio poco distante per prendere l'auto. Rimasta sola con quello sconosciuto mi sembrò che la situazione dovesse sfuggirmi di mano quando lui mi chiese:
«Saliamo qui dietro». Ed indicò il vano merci del furgone; era evidentemente eccitato. «Dai, solo cinque minuti, te la voglio leccare». Continuò insistendo e cercando il contato con le mie parti intime. 
Ai miei continui rifiuti  passò ad un'altra richiesta. «Allora dammi il tuo numero di telefono». Aggiunse con tono di supplica. «Non posso, sono sposata». Fu la prima cosa che mi venne da dire. Intanto mio marito non si vedeva ancora. «Dai dammi il tuo numero di cellulare». Insistette il tipo, avendo capito che di li a poco il nostro incontro si sarebbe concluso. «Dammi il tuo». Mi venne spontaneo ribadire sperando di chiudere così con le sue richieste. Estrasse il portafogli, ci frugò dentro alcuni secondi e poi mi passò un biglietto da visita chiedendomi:
«Mi chiamerai?».
«Perché no!». Fu la mia risposta; in cuor mio ben sapevo che non lo avrei mai chiamato, ma mi sembrò la risposta più appropriata per uscire da quella situazione.
«Ok ci conto!».Aggiunse, riponendo nella tasca il portafogli.
In quell'istante sopraggiunse mio marito fermando l'auto appena dietro il furgone. Mi affrettai a salirci sopra, lo sconosciuto si avvicinò al finestrino dell'auto dal lato in cui mi trovavo io, e chinandosi disse:
«Sei fantastica!». Ci salutammo con un ciao!

Appena partiti informai mio marito della richiesta fattami da quel tipo. «Una sveltina sul furgone?» Replicò lui. «Si, voleva farmi salire dietro». Ribadii. «Sarebbe stato eccitante». Continuò. «E magari ti saresti anche divertita». Aggiunse con quel tono e quello sguardo che mi fa sentire una donna facile e libertina. «Può darsi». Fu la mia risposta.
La sua mano destra si posò sul mio ginocchio, e continuando a fantasticare su cosa avrei potuto fare con lo sconosciuto iniziò ad accarezzarmi la coscia. «Magari ce l'aveva come un cavallo». Disse  ad un certo punto. «In quel caso sarei scappata subito con lui». Risposi. «Allora mi dispiace per te, e per l'occasione che ti se persa, perché non lo potrai più trovare quello». Continuò. Non dissi nulla; avevo ancora in mano il biglietto da visita che mi aveva appena dato il camionista e lo agitai sotto al naso di mio marito. Scoppiò in una sonora risata dicendo:
«Cazzo ti ha dato il numero di telefono. Allora la cosa si fa seria. Mi devo preoccupare?». Con aria di sufficienza lo guardai rispondendogli:
Dovresti chiamare il concessionario per ordinare una spider, altrimenti non potrai più salire in auto per via delle corna». Come sua risposta mi strinse con forza mezza coscia con la sua manona.

Appena prima di arrivare in città rallentò la velocità dell'auto, e scrutando concentrato i bordi della strada mormorò qualcosa del tipo:
«Ma dove cazzo è?». Ad un tratto frenò di colpo e svoltando a destra imbucò una strada di campagna, pochi metri dopo spense il motore dell'auto. Un po' stupita gli chiesi:
«Mi spieghi che intenzioni hai?». 
Tutte quelle ipotesi, quelle fantasie su cosa avessi potuto fare con quell'uomo crearono in noi un'eccitazione e un desiderio di trasgressione, lui  mi rispose guardando l'orologio del cruscotto:
«Sono quasi le tre del mattino, ora il signor.......scopa con sua moglie». Si girò verso di me, mi mise una mano dietro la nuca e una proprio in mezzo alla gambe spostando con le dita il perizoma, mi tirò verso di lui e mi baciò. Mi abbandonai al bacio e a quelle carezze, e in men che non si dica ci ritrovammo nudi a fare l'amore in auto.




Se ritieni questo racconto offensivo della dignità altrui, discriminatorio o abbia contenuti non legali
segnalalo subito!

:: INSERISCI UN TUO COMMENTO ::

I Commenti dei lettori:


:: Non ci sono commenti per questo racconto ::


   Racconto successivo:
  "una serata in discoteca"
  Racconto precedente
  "fantasie di una notte"
« SOMMARIO »

Vuoi inviare anche tu
un racconto o una tua esperienza erotica?




 Annunci&Incontri
 Mettiti in Gioco
 Exhibition&Escorts
 Racconti erotici
 Erotic Writers
 Le Donne si Spogliano
 Fotoracconti Hard
 FreeGallery XXX
 Porno Dive
 Video Porno Gratis
 Film XXX Online
 Webcam Streep
 Adult TV Online
 Filmissimi
 Free XXX Hentai
 Sexy Cartoons
 le Porno Barzellette
 Pornogames
 Sex & Bizzarre
 Cards per Adulti
Community
 CONOSCIAMOCI!
 FORUM
Login:
Email:
Pass: 
Accesso auto
Non ricordi i tuoi dati?
Modifica la password
Aggiorna il tuo profilo
Cancella account
::: ISCRIVITI :::
XXX Mobile
Sul tuo cellulare
scarica o vedi gratis i video porno di Nutilla-Mobile


FILMISSIMI
Films hardcore
della durata di circa 30 minuti da godersi davanti al proprio PC


FACCIAMOLO COSI'
In quale posizione preferisci fare sesso?
Vota la tua preferita e lascia un commento!!!


PORNO DIVE
Sono arrivate le splendide:
Far Sarawimol,
Alexis Lee e Brianna Banks


FILM XXX ONLINE
Tantissimi video porno gratis!!!


PORNO GAMES
Per giocare con il sesso direttamente online


Visita la pagina della nostra Community dove trovi tanti amici che vogliono conoscerti...

GRANDE NOVITA'
La TV per Adulti direttamente sul tuo computer.
9 canali con programmazione non-stop tutti gratis!!!


Dimostra le tue doti di Amatore
partecipando
al grande
torneo-game
"Fammi Godere" nella sezione
PORNO GAMES


Sissi
è la concorrente in testa in questo momento con
1709 voti.



messaggi di single, coppie, ecc.
L'ultimo messaggio :
bimbadolce
Per tante coccole dolci e sensuali..contat tami...sono calda e avvolgente come l'estate....
baciiii
Vale< r>p.s *** dalle 15 alle 21.no sms! ...
Tantissimi film
da godersi
direttamente
online
Le Donne si Spogliano
OGGI
Giochiamo a:
Dolce Pompino
Il video di oggi è:

NO, NO, il culo NO!!!



 Segnala un sito | CERCO:Amici!Amore!Sesso! |
  nutilla.com  © 2000>2013 - Tutti i diritti sono riservati CONTATTACI DISCLAIMER HOME PAGE TORNA INDIETRO TORNA SU

PORNO GAMES RACCONTI EROTICI SEX GAMES ANNUNCI E INCONTRI VIDEO DIVERTENTI BARZELLETTE GAMES FOR ALL FORUM PER ADULTI VIDEO PORNO ITALIANI

.