ADULT-TV la TV hardcore 9 canali e 24ore non stop
PORNOSTAR FAMOSE
Anche l'occhio vuole la sua parte!
SEGNALA UN SITO AGGIUNGI NUTILLA FRA I TUOI PREFERITI CONTATTA LO STAFF
Siamo in 184
» HOME

» PAUSACAFFE'
· GameBox
· La Sai l'Ultima su?
· I Test(icoli)
· Gli Scherzi on-line
· Oroscopo


» PAZZOWEB
·VideoFun
·Immagini Pazze
·Notizie Pazze
·Sfondi Pazzi


» COM.(M)UNITY
·La Messaggeria
·Chat-ti-amo


» UTILITY
·Utility-Desktop
·Buoncompleanno
 Cards

·Bad Cards


» ADULT ZONE

» WEBMASTER
SCHERZACCI...
da provare subito! Fantastici scherzi inviati direttamente in email e personalizzati con il nome
della tua vittima


PAZZE NOTIZIE 
Le notizie più buffe e divertenti
scovate qua e la nel web

BAD CARDS
Non le solite cartoline... Queste faranno uscire gli occhi dalle orbite i malcapitati destintari!!!
Le ultimissime news dal mondo dei cellulari


Nutilla on Facebook


Home > Adult Zone > Racconti Erotici > masquerade


  
 RACCONTI EROTICI

» masquerade
inviato da: iaia
Letto 3.175 volte
Al 506° posto in questo momento con 261 voti.
Hanno votato in 16 giorni 74 amici (34 donne e 40 uomini).


La serata era uggiosa e fredda. La ragazza si era affidata completamente alla capacità organizzativa del marito per questa nuova avventura. Mora, alta e con il corpo flessuoso, con una cascata di capelli ricci ad incorniciare ed impreziosire il suo viso dolce, illuminato da un'espressione serena e spesso sorridente. Non era una fotomodella, ma aveva tutti gli argomenti che catalizzano l'attenzione degli uomini, anche per la strada.
Arrivarono alla villa conducendo la loro Z3 in fondo al vialone di ghiaia. Altre auto erano già parcheggiate nell'ampio spazio di fronte all'androne. Da una di esse ne uscì una coppia dai tratti spiccatamente nordici. Fu proprio in quell'occasione che conobbe  Tine, un'avvenente bionda, dal fisico atletico e scattante, lo sguardo penetrante in due occhi color ghiaccio. Lei ed il suo uomo, Jan, salirono la scalinata d'ingresso al fianco dell'altra coppia. La mora rimase colpita dalla sensualità che sprigionava da quel corpo, per quanto non esattamente da sex-symbol.

Suonarono il campanello e ad aprire si presentò un bell'uomo, sui 35 con ogni probabilità il proprietario della villa ed organizzatore della serata. Salutò le due coppie con gentilezza più che con cordialità, rispettando il protocollo di una serata che doveva essere all'insegna della sensualità e del mistero ...

Condusse i quattro ospiti lungo un corridoio, fece accomodare i due uomini in una stanza e proseguì con le due donne fino ad una grande camera da letto. Alcuni abiti erano stati adagiati sul copriletto e l'uomo invitò le due a scegliere cosa indossare tra quella varietà. Poi si allontanò accennando un inchino e richiudendo la porta dietro di se. Le due donne studiarono con attenzione i vari costumi approntati e fecero la loro scelta che fosse capace di impreziosire le loro caratteristiche fisiche. A differenza di quanto accade di solito, la loro scelta fu piuttosto rapida, probabilmente sollecitata dal grado di eccitazione crescente, nell'attesa di cosa sarebbe successo di lì a poco.

Raggiunsero l'ospite che aveva atteso poco oltre la porta. Questi fece gli onori di casa, introducendo le due donne in un'ampia sala, rischiarata da piccole candele posizionate in tutti gli angoli, che con il loro tremolante chiarore davano all'ambiente un che di suggestivo. Avanzarono verso il centro della sala, dove gli altri ospiti attendevano seduti ad un tavolo rotondo, completamente coperto da una tovaglia bianca ricamata. Al tavolo sedevano 5 persone, tutte indossavano una tunica con cappuccio ed avevano il viso coperto da una maschera.
Nessuno proferì verbo, ma tutti gli sguardi erano come calamitati sui corpi delle due donne. La mora aveva scelto un costume fatto di sottili fili luccicanti di strass. Sotto non indossava niente e nel suo incedere il movimento dei fili lasciava intravedere i seni pieni, caratterizzati da due capezzoli scuri, vistosamente eretti come segnale di un'eccitazione già serpeggiante. La bionda aveva indossato una veste nera, aderente sul seno abbondante e sui fianchi, ma che si adagiava morbidamente sulle sue casce, ad ogni passo. Entrambe indossavano una maschera, come il velo di mistero della serata richiedeva.

Furono condotte al tavolo, il cui ripiano era notevolmente più alto rispetto ai normali tavoli di una sala da pranzo. L'ospite raccolse un lembo della lunga tovaglia che sfiorava il pavimento, lo sollevò ed invitò le donne a prendere posizione sotto il tavolo.
Entrambe acettarono l'invito e sparirono sotto la tovaglia. Alla cieca si mossero in direzione degli uomini seduti.
Ognuno rimase al proprio posto, senza mai tentare di sbirciare sotto il tavolo. Le donne si trovarono presto ad esplorare con le mani l'abbigliamento degli sconosciuti. Le tuniche erano leggere e provviste di spacchi che agevolavano l'accesso delle loro mani in esplorazione. Gli uomini erano nudi sotto la veste. Dovevano essere mediamente giovani, a giudicare dalla tonicità dei muscoli e della pelle. Un profumo penetrante emanava dalla loro pelle, segno di un recente massaggio con qualche olio od essenza.
La bionda ruppe presto gli indugi ed iniziò a dedicare le sue attenzioni al primo cazzo che le capitò davanti. Iniziò a masturbarlo lentamente, con movimenti sapienti ed una mano leggera, capace di donare quelle sensazioni che provocano una immediata reazione agli uomini mediamente sensibili. La mora non fu da meno, ma preferì far correre le mani lungo le gambe di due uomini seduti in posti vicini. Con le unghie graffiò lievemente l'interno coscia dei due fortunati, risalendo verso il basso ventre.
Presto raggiunse lo scroto di entrambi e propinò lo stesso trattamento. Avevano le palle ben rasate e questo diede un brivido di eccitazione alla donna. Quando le agili dita raggiunsero le aste, uno dei due uomini mostrava un'erezione già notevole, mentre l'altra era ancora mollemente adagiata sul ventre del suo proprietario. Prese i testicoli di quest'ultimo stringendoli lievemente dentro il palmo della mano. Il lieve movimento verso il basso della mano scosse il cazzo dell'uomo dalla sua posizione. La donna sentì qualcosa di veramente pesante sbatterle contro il polso. Un mix di stupore ed eccitazione accese la sfida in lei.
Mentre la mano destra continuava a tenere alta l'attenzione del cazzo già teso, la sua testa si avvicinò al cazzo alla sua sinistra. Aveva ancora la cappella appoggiata sul suo avambraccio. Aveva stimato che dai testicoli nelle sue mani alla punta di quel membro non potevano esserci meno di 20-22 cm ... ed era ancora privo di turgore.
In breve raggiunse la cappella ed iniziò a stuzzicarla con brevi e rapidi colpetti di lingua. La reazione fu quasi nulla. L'altra mano iniziava il suo ritmico su e giù, riempiendosi di quel cazzo svettante, mentre questo sembrava non volerne sapere. La mano sinistra iniziò a maneggiare i testicoli tra le dita, sollevandoli e poi lasciandoli ricadere, mentre le labbra si socchiusero sulla cappella, accogliendola in parte prima di attaccarsi a ventosa. Tra di esse la lingua cominciò un sapiente lavoro di insalivamento. La testa iniziò a guidare il movimento della ragazza, che succhiava il cazzo dentro la sua bocca con le labbra ben serrate per poi ammorbidire la presa e lasciare uscire quel membro, accompagnato dai soliti colpi di lingua.
Il lavoro non tardò a sortire il suo effetto. Il cazzo prese consistenza e si ingrossò progressivamente, rendendo sempre meno agevoli le penetrazioni nella bocca della ragazza.
Quando fu abbastanza

rigido la ragazza mollò la presa ai testicoli e comincio a leccare l'asta scendendo fino ai testicoli per poi risalire fino ad inghiottire di nuovo la cappella.
Mentra la mano destra continuava a muoversi sul cazzo teso, prese posizione tra le gambe dell'uomo con il cazzo maestoso.
La mano sinistra si poggiò sul ginocchio di un terzo uomo, ricominciando l'esplorazione verso l'inguine. Dopo qualche istante la ragazza stava saggiando con la sua arte tre cazzi, due con le mani, il terzo con la bocca.
Intorno la stanza era pervasa del leggero ansimare degli uomini, oggetto di quel trattamento. Respiravano tradendo il loro godimento, mentre il suono prodotto dalla loro eccitazione era soverchiato dai mugolii che le donne facevano pervenire da sotto il tavolo. La situazione si stava facendo incandescente. Le donne si trovavano a soddisfare uomini di cui non conoscevano l'identità e gli uomini erano oggetto delle attenzioni di una delle due, lasciando al loro immaginario quale delle due stesse prestando quelle attenzioni al proprio sesso.
Il rumore delle bocche che risucchiavano saliva ed umori in maniera goduriosa portò gli uomini verso l'epilogo di quella prima eccitante tornata di orgasmi.
La bionda aveva scelto la via dell'uno alla volta e si dedicò con tutta la propria abilità a portare il cazzo di turno al piacere estremo. La mora perseguì la strada del parallelismo e usò la sua esperienza per identificare prontamente il cazzo che mostrava segnali di orgasmo imminente. Cambiava il ritmo e concedeva le dovute pause per trarre il masimo dal suo lavoro.
Il primo ad esplodere fu il cazzo enorme nella sua gola. Lei chiuse le labbra sulla cappella e raccolse nella sua bocca tutto lo sperma. Lunghi e possenti getti di sborra le sbattevano contro il palato prima di adagiarsi sulla lingua. Solo quando la lingua sulla cappella percepì la conclusione dell'orgasmo spostò la sua attenzione sul secondo uomo. Anche gli altri due ebbero il medesimo trattamento e dai loro cazzi scaturì, copioso, lo sperma che la mora raccolse con la sua bocca.
Anche la bionda aveva ricevuto un'abbondante dose di sborra in bocca e si stava dedicando al secondo cazzo quando la mora si avvicinò per aiutarla con l'ultimo astante. Poco dopo le loro abili bocche avevano prosciugato i testicoli degli ultimi due sconosciuti.

La sessione si concluse con la tovaglia che ridonò luce alle donne, che uscirono dal loro posto sotto il tavolo con un lampo di eccitazione mista ad orgoglio negli occhi. I cazzi degli uomini erano in stato di riposo, privi di quella consistenza che li aveva caratterizzati solo qualche minuto prima.
Tutti, però, ebbero un sussulto di eccitazione nel vedere le mani delle due donne stringere un calice di cristallo che conteneva il liquido denso e lattiginoso che avevano ricevuto in premio per il loro lavoro.
Le ragazze si spostarono verso un grande divano, sul quale presero posto i sei uomini. Spostarono gli oggetti dal tavolino basso posto di fronte al divano e la mora si sdraiò su di esso. Lasciò la gamba più vicina al divano appoggiata in terra, sollevando l'altra in modo che i riccioli neri del suo pube fossero in perfetta vista. Guidandola con le mani, costrinse la bionda ad inginocchiarsi tra le sue gambe e a prendersi cura del suo sesso palpitante. Era gonfio di eccitazione ed umido dei suoi umori.
La bionda concesse tutto quello che si poteva concedere alla platea. Iniziò a leccare la fica della mora, saettando la lingua ben fuori dalle labbra. La mora per contro si allargava le labbra del suo sesso per donare a tutti la vista di quel bollente cunnilingus. Alcuni degli spettatori di questo improvvisato show avevano già iniziato a sollecitare i propri membri.
La mora strinse con le mani i capelli della bionda, affondando con dei movimenti del bacino la sua fessura contro la bocca ed il naso della sua compagna di avventura.
Poi la spinse verso l'alto, a leccarle il ventre prima, le tette turgide poi.
Si concessero un lungo duello di lingua prima di ricominciare lo show. La mora face capire alla bionda che doveva sedersi sul suo petto, dandole la fica da leccare.
Pochi istanti dopo la bionda fu a cavalcioni della faccia della mora, posando parte predominante del peso sulle gambe, abbassando il bacino ritmicamente per permettere all'altra di lambire con la sua lingua il suo sesso, completamente depilato.
La mano della mora corse lungo il lato nascosto del tavolino e riapparve con uno dei due calici. La bionda intuì la prossima mossa.
Si strappò di dosso la veste, mettendo in mostra la sua pelle chiara e vellutata. La mora iniziò a giocare con le tette statuarie dell'altra, pizzicando i capezzoli eretti e stringendo le coppe tra di loro. La bionda prese il bicchiere in mano, lo sollevò sopra la propria testa ed aprì oscenamente la bocca. Mentre il calice si inclinava progressivamente lasciando cadere prima un rivolo di sborra, poi l'intero contenuto nella bocca spalancata della bionda, la mora la spinse leggermente per farle acquisire la posizione desiderata. La bionda raccolse tutto lo sperma che potè nella sua bocca, fino a svuotare quasi del tutto il bicchiere. Poi abbassò lo sguardo e lasciò che lo sperma defluisse dalla sua bocca, che sfiorasse i suoi seni per terminare la sua corsa sul suo pube rasato. La sborra imbrattò la sua pelle e prese a scivolare verso la sua fica, incanalandosi tra le sue labbra e divenendo preda della lingua della mora.
Lei assaporò il liquido che per primo raggiunse la sua lingua. Riportò la lingua in bocca e deglutì con gli occhi chiusi dalla passione. Poi riprese a leccare insieme i succhi dell'altra misti al resto del cocktail di sborra proveniente dal precedente pompino multiplo. Ripulì completamente la pelle dell'altra e poi si avvinghiò a lei per un nuovo bacio, durante il quale le loro lingue perlustrarono le rispettive bocche alla ricerca dell'ultima stilla di quello sperma.
Finirono di raccogliere con le dita i residui dal primo bicchiere, prima di invertire i ruoli per il secondo calice, con la bionda che versò a più riprese il liquido seminale sui seni della mora, prima di leccarlo via e passarlo alla mora in un eccitante saettare di lingue.
Era palese che la bionda, sebbene non disdegnasse il sapore dello sperma, fosse restia ad ingoiarne grosse quantità. Fu quindi la mora a fare la parte del leone e ad ingurgitare la quasi totalità di quelle 6 sborrate.

Fine della prima parte


Iaia  
(mandate i vostri commenti a iswallow@tiscali.it, ne sarò felice!)




Se ritieni questo racconto offensivo della dignità altrui, discriminatorio o abbia contenuti non legali
segnalalo subito!

:: INSERISCI UN TUO COMMENTO ::

I Commenti dei lettori:


:: Non ci sono commenti per questo racconto ::


   Racconto successivo:
  "chiaro di notte"
  Racconto precedente
  "scopata colossale"
« SOMMARIO »

Vuoi inviare anche tu
un racconto o una tua esperienza erotica?




 Annunci&Incontri
 Mettiti in Gioco
 Exhibition&Escorts
 Racconti erotici
 Erotic Writers
 Le Donne si Spogliano
 Fotoracconti Hard
 FreeGallery XXX
 Porno Dive
 Video Porno Gratis
 Film XXX Online
 Webcam Streep
 Adult TV Online
 Filmissimi
 Free XXX Hentai
 Sexy Cartoons
 le Porno Barzellette
 Pornogames
 Sex & Bizzarre
 Cards per Adulti
Community
 CONOSCIAMOCI!
 FORUM
Login:
Email:
Pass: 
Accesso auto
Non ricordi i tuoi dati?
Modifica la password
Aggiorna il tuo profilo
Cancella account
::: ISCRIVITI :::
XXX Mobile
Sul tuo cellulare
scarica o vedi gratis i video porno di Nutilla-Mobile


FILMISSIMI
Films hardcore
della durata di circa 30 minuti da godersi davanti al proprio PC


FACCIAMOLO COSI'
In quale posizione preferisci fare sesso?
Vota la tua preferita e lascia un commento!!!


PORNO DIVE
Sono arrivate le splendide:
Far Sarawimol,
Alexis Lee e Brianna Banks


FILM XXX ONLINE
Tantissimi video porno gratis!!!


PORNO GAMES
Per giocare con il sesso direttamente online


Visita la pagina della nostra Community dove trovi tanti amici che vogliono conoscerti...

GRANDE NOVITA'
La TV per Adulti direttamente sul tuo computer.
9 canali con programmazione non-stop tutti gratis!!!


Dimostra le tue doti di Amatore
partecipando
al grande
torneo-game
"Fammi Godere" nella sezione
PORNO GAMES


Sissi
è la concorrente in testa in questo momento con
1709 voti.



la bocca disponibile della mia ragazza
Era un mercoledì pomeriggio di una noiosa giornata d’autunno; mi telefona la mia ragazza concetta e mi chiese di accompagnarla a far shopping ai grandi-magazzi ni; dissi di sì e mezzora dopo ero sotto casa sua ad ...[continua]
messaggi di single, coppie, ecc.
L'ultimo messaggio :
bimbadolce
Per tante coccole dolci e sensuali..contat tami...sono calda e avvolgente come l'estate....
baciiii
Vale< r>p.s *** dalle 15 alle 21.no sms! ...
Tantissimi film
da godersi
direttamente
online
Le Donne si Spogliano
OGGI
Giochiamo a:
Dolce Pompino
Il video di oggi è:

NO, NO, il culo NO!!!



 Segnala un sito | CERCO:Amici!Amore!Sesso! |
  nutilla.com  © 2000>2013 - Tutti i diritti sono riservati CONTATTACI DISCLAIMER HOME PAGE TORNA INDIETRO TORNA SU

PORNO GAMES RACCONTI EROTICI SEX GAMES ANNUNCI E INCONTRI VIDEO DIVERTENTI BARZELLETTE GAMES FOR ALL FORUM PER ADULTI VIDEO PORNO ITALIANI

.